scarica il nostro logo come contattarci
  • Gallery

  • Gallery

Newsletter
Email
News

Bando di ammissione di team con idee imprenditoriali innovative nel Contamination Lab di Faenza

10-08-2018
 
E' stato emesso in data odierna il bando in oggetto...

Chiusura estiva uffici

09-08-2018
 
 Gli uffici della Fondazione saranno chiusi dal 13 al 24...

Dettaglio

AZIONI A SOSTEGNO DELLA FORMAZIONE UNIVERSITARIA E DELLA RICERCA PER LO SVILUPPO ECONOMICO


 
La Fondazione Banca del Monte e Cassa di Risparmio Faenza, come oramai da diversi anni,  ha rinnovato il proprio sostegno alle iniziative faentine dell'Università di Bologna, confermando  in favore del  Corso di Laurea in Chimica e Tecnologie per l’Ambiente e per i Materiali il proprio contributo di €. 6.000  per l’istituzione di Premi di Studio e l’acquisizione di strumentazione scientifica per i laboratori didattici.
A detto contributo si aggiunge quello di €. 5.000 a sostegno del  Master di I° Livello in Materiali Compositi che nell’anno accademico 2018- 2019 giungerà alla sua IV edizione.
Il Corso di laurea in Chimica e Tecnologie per l’Ambiente e per i Materiali e il Master di I° Livello in Materiali Compositi hanno entrambi sede presso il Parco Torricelli di Faenza e si prefiggono di dare sempre più importanza all’innovazione come chiave di volta per lo sviluppo del territorio, in particolare in un settore, quello dei materiali avanzati, ritenuto a piena ragione strategico.
L'obiettivo specifico del Corso di Laurea in Chimica e Tecnologie per l’Ambiente e per i Materiali con sede a Faenza è quello di formare operatori chimici professionali con preparazione specifica nell’ambito della chimica dei materiali, mentre  il Master di I° livello che si avvale, oltre che del contributo di docenti universitari di vari Dipartimenti di tipo chimico e ingegneristico, anche del sostegno didattico di esperti, esterni all’Università, di progettazione e produzione di materiali compositi,  mira a far diventare Faenza un centro di eccellenza nel settore dei materiali compositi, collegando ancora di più la realtà produttiva avanzata del territorio alla formazione di tipo accademico e alla ricerca.